Personalità forte e decisa,
morbida e rigorosa.

Il Barolo è un grande vino italiano ottenuto da uve Nebbiolo in purezza.

Viene prodotto in 11 comuni del Piemonte: Barolo, Castiglione Falletto, Serralunga d’Alba, La Morra, Monforte d'Alba, Roddi, Verduno, Cherasco, Diano d'Alba, Novello e Grinzane Cavour, su una superfice di circa 2000 ettari. Si cominciò a produrre a metà dell’Ottocento. Deve invecchiare almeno tre anni, di cui uno e mezzo in legno di rovere, e solo dopo cinque può essere chiamato “Riserva”.

Il Barolo è il vino di punta dell’azienda Livia Fontana; amato e apprezzato nella storia da nobili e potenti è da sempre considerato il “vino dei re e il re dei vini” e deve la sua particolare personalità innanzi tutto alle caratteristiche della terra ricca di argilla, calcare e minerali. A seconda che abbondino uno o più dei minerali, i grappoli di nebbiolo si trasformeranno in vini dalla personalità forte, decisa, morbida, rigorosa con profumi e colori irresistibili. Il Barolo si fa in vigna e uno dei motivi che decreta il successo dei vini Fontana è la cura delle viti.

La successiva vendemmia manuale, è una ulteriore attenzione per ottenere grappoli maturi e sani che vengono immediatamente trasferiti in cantina per la vinificazione con macerazione delle bucce in vasche in acciaio a temperatura controllata. Poi svinatura, controlli, travasi e il vino nei quattro o cinque anni di sosta in cantina acquista quelle caratteristiche che trasformano i grappoli di nebbiolo nel prezioso Barolo.